Al via i lavori di restauro delle facciate del San Carlo di Napolitempo di lettura: 4 minuti

Phase Italia blog - Al via i lavori restauro facciate teatro San Carlo di Napoli - vista dall'alto della facciata dalla piazza
FOTO: REPUBBLICA

Teatro San Carlo: è in corso l’aggiudicazione dei lavori di restauro delle facciate.

Previsti anche lavori per il recupero dei cancelli di ingresso, gli infissi, le ringhiere in metallo e i portoni in legno.

“Sarà restituito un importante bene alla città, è un altro tassello della riqualificazione dell’area del Plebiscito ” commenta l’assessore comunale all’Urbanistica Carmine Piscopo. “L’intervento è di rilevanza notevole – dichiara il provveditore Giuseppe D’Addato – ed è volto in primis alla sicurezza per la pubblica incolumità, oltre alla restituzione del grande valore storico, artistico e monumentale dell’edificio patrimonio Unesco. La gara è nella fase finale, a breve si procederà alla formulazione della proposta di aggiudicazione” .

C’è grande fermento intorno alle fasi finali di assegnazione dei lavori di restauro del Teatro San Carlo di Napoli, uno dei teatri più famosi al mondo e cuore artistico della città. Costruito nel 1737 per volontà del Re Carlo III di Borbone, il teatro andò distrutto nel 1816 a seguito di un devastante incendio che lasciò intatte solo le mura esterne. Ricostruito in nove mesi, i lavori furono affidati ad Antonio Niccolini che ne conserva, a grandi linee, le forme dell’impianto degli ultimi anni.

Distrutto nuovamente in seguito ai bombardamenti del 1943 e ricostruito nell’immediato dopoguerra, è arrivato a noi dopo che, nel 2014 era stato dotato di reti di protezione per proteggere i pedoni dalla caduta di calcinacci e crolli.

Phase Italia blog - Al via i lavori restauro facciate teatro San Carlo di Napoli - vista della facciata dalla piazza

Ecco quindi la doppia esigenza dei lavori: da una parte la messa in sicurezza della struttura, dall’altra un importante lavoro di restauro conservativo.

Interessate dai lavori di restauro saranno le facciate esterne su Piazza Trento e Trieste e Via San Carlo.

Nei mesi scorsi sono stati eseguiti delle rilevazioni laser con scanner tridimensionali e analisi con telecamere a infrarossi. I test effettuati hanno evidenziato infiltrazioni e distacchi dei paramenti murari causati da “efflorescenze o dalla pessima qualità della malta utilizzata”.  Tra gli altri problemi evidenziati si trovano alterazione cromatica, erosione, mancanza di materiale, lesioni e croste nere.

A seguito della fase diagnostica, il progetto di restauro prevede:

  • pulitura e rimozione del rivestimento pittorico degradato al di sopra dell’intonaco e consolidamento delle parti in cui si è verificato il distacco;
  • rimozione di scritte e graffiti;
  • installazione di dissuasori per i volatili;
  • riqualificazione dei tre cancelli di ingresso, degli infissi, delle ringhiere in metallo e deii portoni in legno di color verde scuro.

La durata prevista dei lavori di restauro del Teatro San Carlo sarà di 5 mesi.

Lo sapevi che all’interno del catalogo Restauro Malte trovi i migliori prodotti per pensate per risolvere qualsiasi tipologia di problema individuabile in un edificio storico.

Articoli Recenti
Phase Italia Blog - "La Ronda di Notte": il restauro dell'opera va online! - Presentazione conferenza nel Rijskmuseum 2