Il tesoro di Santa Rosalia torna al suo antico splendoretempo di lettura: 2 minuti

Phase Italia Blog - Il tesoro di Santa Rosalia torna al suo antico splendore - dettaglio 1

Dopo un minuzioso restauro il Tesoro di Santa Rosalia torna al suo antico splendore e viene restituito alla città di Palermo.

Venerdì 13 Luglio alle 18.00 è stato inaugurata l’esposizione del Tesoro di Santa Rosalia, nucleo principale del nuovo museo di santa Rosalia nel santuario di Montepellegrino.

Punto forte dell’esposizione è appunto il famoso Tesoro di Santa Rosalia, una collezione arrivata purtroppo a noi incompleta perché dispersa nel corso dei secoli ma di cui si ha una minuziosa descrizione grazie agli inventari redatti dalla Deputazione della Venerabile Grotta e Chiesa di Santa Rosalia.

I pezzi della collezione sono stati restaurati da Gaetano Correnti e dal maestro argentiere Benedetto Gelardi.

Phase Italia Blog - Il tesoro di Santa Rosalia torna al suo antico splendore - dettaglio 2

“Il recupero del tesoro ha fatto scattare una sorta di nuova devozione – interviene Maria Concetta Di Natale, uno dei curatori scientifici delle operazioni di restauro -: i restauratori hanno offerto la loro opera, alcuni collezionisti hanno donato o prestato pezzi bellissimi”.

Ad impreziosire l’esposizione museale la superba galea d’argento donata nel 1667 da Don Pietro Napoli e Barresi, principe di Resuttana; e la serie di vasi d’altare con “pampini di Paradiso” (foglie che somigliano all’edera) donata, sul finire del XVII secolo, dal vicerè Juan Francisco Pacheco, duca di Uzeda, come si scopre dall’insegna araldica.

Lo sapevi che all’interno del catalogo prodotti Phase Italia trovi tantissimi prodotti per il restauro della doratura/argento?

SCOPRI TUTTA LA LINEA RESTAURO DORATURA

Articoli Recenti
Phase Italia Blog - Alla Pinacoteca di Brera va in scena il restauro del Manzoni di Hayez - Vista tela dettaglio 2Proseguono i lavori di restauro della Fontana del Nettuno - Vista operazione restauro